Connect with us

Politica

Renzi contro l’ex iena Giarrusso:” Quelli che urlano contro la Casta sono i primi a farsi sistemare dal potere”

Cari amici,
in questi giorni nuove polemiche gravitano attorno al governo giallo-verde. A far “scaldare gli animi” è l’ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, attraverso i propri social network.

Published

on

Photo: Shutterstock

Cari amici,
in questi giorni nuove polemiche gravitano attorno al governo giallo-verde. A far “scaldare gli animi” è l’ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, attraverso i propri social network. In un post, l’ormai senatore fiorentino, ha criticato in modo netto alcune mosse del Movimento 5 Stelle. Tra queste la vicenda che riguarda l’ex Iena Dino Giarrusso. Quest’ ultimo, sostiene Renzi, non essendo stato eletto è stato prima indirizzato in un ufficio stampa della Regione Lazio e successivamente al Governo. Il suo compito ora sarebbe quello di controllare i concorsi universitari.
Ed in questo senso forti sono le parole dell’ ex Premier che denuncia come coloro che criticavano la casta ora la fortificano.

“Una vergogna dopo l’altra: questi sono i Cinque Stelle al Governo.
La vicenda della ex Iena Dino Giarrusso è scandalosa. Questo signore lavorava alle Iene, programma con il quale ha collezionato figuracce storiche come quella con il regista Brizzi, ingiustamente accusato di violenza, o con il professor Burioni sui vaccini. Non contento, ha scelto la strada della politica: si è candidato, naturalmente coi Cinque Stelle e non è stato eletto. Ma quelli che urlano contro la Casta sono i primi a farsi sistemare dal potere. E allora Giarrusso prima è stato piazzato in un ufficio stampa alla Regione Lazio, poi al Governo. E che gli fanno fare? Gli fanno controllare i concorsi universitari, perché “lavorava alle Iene”.

Alla faccia del merito!
E a chi è già pronto a dire: ma quando c’eri tu cosa avete fatto voi, ricordo che noi abbiamo chiamato a servire il Paese gente come Andrea Guerra, ex Ceo di Luxottica, per le politiche industriali. Gente come Diego Piacentini, top manager della Silicon Valley, per Italia digitale. Gente come Raffaele Cantone, magistrato in prima fila contro la camorra, per l’autorità nazionale anti corruzione. Adesso quelli delle Iene per le Università, quelli dal Grande Fratello per la Comunicazione, un premier indiscussa star di “Chi l’ha visto?”. E sempre in nome del merito uno studente fuoricorso ministro della disoccupazione.
Amici, ma davvero pensavate possibile allearsi con questi?”
Non tarda ad arrivare la replica dal diretto interessato che poi attacca lo stesso Renzi, sottolineando a suo parere le differenze che li caratterizzano :Non ho commesso reati, non ho cognati che rubano milioni destinati ai bambini per farsi ville di lusso, non ho regalato le autostrade a ricchi privati, non ho genitori indagati per fatture false, non ho fatto crollare ponti, non sono sprovvisto di laurea come il precedente Ministro, non ho campato di politica come la buona parte dei ridicoli personaggi che mi criticano, eppure sui giornali e sui sociali si parla di me più che di un boss mafioso, con un linciaggio senza precedenti.
Secondo voi come mai?
Lo stesso Dino Giarrusso denuncia come queste polemiche sollevate da Matteo Renzi siano solamente un modo per attaccare lui, volto della televisione in passato, e tutto il Governo. Anzi forse, secondo Giarrusso, l’obbiettivo primario di chi “attacca” sarebbe quello di screditare semplicemente il Movimento 5 Stelle, il partito che nelle scorse elezioni ha guadagnato più consensi, proprio in favore di chi ora cerca di danneggiarli.
Conclude poi l’ex Iena sottolineado come con l’ attuale ruolo guadagni meno di quando si trovava nell’ufficio stampa della Regione Lazio e che all’alba dell’ insuccesso politico sarebbe potuto tornare a lavorare alle Iene. Tuttavia in lui ha vinto lo spirito della democrazia e la profonda fede in un Movimento che propone veramente il cambiamento all’Italia e agli italiani.
Andrea e Paolo

Direttore e fondatore del sito, scrivo per dare voce a chi non la può fare arrivare lontano. Viaggio ma di confini non ne ho mai visto uno, credo che esistano solamente nella mente di alcune persone.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending