Connect with us

Cronaca

Alla ricerca della scelta migliore: il Nord come il Sud

Ogni anno migliaia di giovani sono costretti a partire
per trovare fortuna oltreconfine. Sorprendentemente la Lombardia è prima in Italia per emigrazione, questo secondo i dati Istat.

Published

on

Migliaia sono i giovani che abbandonano la propria terra alla ricerca di un futuro, pronti a fare “la scelta più giusta invece di quella migliore”.

Giovani costretti ad abbandonare i propri cari e i luoghi di infanzia per poter vivere con una propria indipendenza economica, pagando il prezzo più alto: lasciare la propria famiglia per indispensabili beni materiali.
È questa la dura realtà che affligge da decenni l’Italia, in particolar modo il Sud; infatti sono 816 mila gli espatriati dalla Penisola nell’ultimo decennio.

In realtà , secondo i dati Istat dell’ anno corrente, la maggior regione per emigrazione è la Lombardia, seguita poi da Veneto e Sicilia. Più di ventimila lombardi, infatti, nell’ultimo anno, hanno lasciato casa e famiglia e si sono trasferiti all’estero per cercare fortuna.

Le destinazioni principali sono l’America e l’Europa , ove sembra garantito il lavoro. Di particolare importanza sono anche Francia e Germania, quest’ultima da sempre Nazione di grande attrazione. A partire principalmente sono ricercatori , ma anche tanti semplici diplomati che si accontentano di piccoli lavori, per garantire una prospettiva di crescita economica e quindi una maggiore stabilità.

Milano, la capitale dell’ economia italiana, sembra aver perso il suo “sex-appeal” per i più giovani, ormai ferma in una condizione stazionaria di stabilità. Ma ciò non vuol dire che essa non sia in grado di far fronte alle numerose richieste di lavoro.

A questo punto bisogna chiedersi : si parte per ambire a una carriera professionale senza paragoni all’estero o perché l’ Italia non garantisce più e in particolar modo il Nord ( destinazione da sempre di ogni Meridionale) una sicurezza economica?

Se così fosse,a tal punto, considerando questa seconda ipotesi, si dovrebbe esaminare il sistema politico- economico- amministrativo per poter migliorare la situazione in cui versa attualmente la nostra Nazione.

L’ unica certezza è che la” fuga di cervelli” e di giovani in cerca di lavoro all’estero è in costante crescita. Se la Lombardia inizia a svuotarsi come succede per il Sud da anni, quale sarà il futuro dell’ Italia?

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending