Connect with us

Cronaca

Patrick George Zaky è il nuovo ‘caso Regeni’ ?

Il timore è che possa ripetersi un nuovo ‘caso Regeni’.

Published

on

Non è mancato infatti l’appello di Amnesty International Italia per mantenere alta l’attenzione su una vicenda dai contorni tutt’altro che trasparenti. Patrick George Zaky è stato arrestato all’aeroporto del Cairo nella notte tra giovedì e venerdì, secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa.

L’attivista e ricercatore egiziano di 27 anni, trattenuto dalle autorità, è iscritto a un master all’Università di Bologna sulle identità di genere. Il giovane, conosciuto come un’attivista per i diritti delle persone Lgbt, era rientrato in Egitto per far visita alla famiglia a Mansoura.

Zaky sarebbe stato accusato, come riporta anche la Ong Ecrf, “di diffusione di notizie false, di incitazione a proteste, tentativo di rovesciare il regime, uso dei social media per danneggiare la sicurezza nazionale, propaganda per i gruppi terroristici e uso della violenza”.

Tuttavia, ad oggi, non si conoscono i dettagli del mandato di cattura emesso nei confronti del giovane nel 2019, che, da quanto si apprende, è stato formalizzato con l’arresto di questa mattina, come riportato da alcuni attivisti egiziani e italiani.

A generare preoccupazione sono anche le tante ore di blackout di notizie, dove il giovane potrebbe aver subito torture e violenze.

Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International, sottolinea l’importanza di fare rumore sulla vicenda per evitare che il caso possa ricalcare quanto accaduto con Giulio Regeni. E’ necessario, per Amnesty, venire a conoscenza dei capi d’accusa per intervenire immediatamente laddove si trattasse di legittime attività di denuncia e di informazione da parte del giovane.

Nel frattempo, oltre le interrogazioni parlamentari in agenda, il Ministro degli Esteri Di Maio segue con attenzione la vicenda tramite l’ambasciata al Cairo.

Dall’Università di Bologna, in contatto con i Ministeri dell’Istruzione e dell’Interno, arrivano parole di preoccupazione per lo studente.

Nel frattempo per il giovane Zaky potrebbero susseguirsi diversi ordini di detenzione, è necessario intervenire al più presto.

Seguiremo tutti gli aggiornamenti sulla vicenda.

Nata a Roma il 21/04/1992, attualmente vivo ad Anguillara Sabazia. Laureanda in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Attivista politica fin da giovanissima, a soli 14 anni, ad oggi dirigente. Appassionata di Diritti Umani, delle politiche femminili e delle tematiche sociali. Viaggiatrice, amante dell'Europa dell'Est, e già redattrice per alcune testate del territorio.

Trending