Connect with us

Economia

Sardex.net

In questo articolo vi descriviamo la Sardex.net: la piattaforma programmatica integrata, nata da un gruppo di amici sardi, progettata per facilitare le relazioni tra soggetti economici operanti in un dato territorio, e per fornire uno strumento di pagamento e di credito paralleli e complementari.

Published

on

Cosa è la Sardex.net? È una piattaforma integrata, nata nel 2009 in un piccolo centro sardo, con un obiettivo specifico: facilitare le relazioni tra soggetti economici operanti in un dato territorio, e per fornire loro strumenti di pagamento e di credito paralleli e complementari. In pratica consiste in un circuito commerciale composto da vari professionisti, imprese e aziende che usano una particolare valuta: il Sardex, che ha un valore pari all’Euro (1Sardex – 1 euro). Ogni società partecipa al circuito semplicemente pagando un’iscrizione e un canone annuale o mensile. Una volta all’interno, la società può operare mettendo in vendita i propri beni e servizi oppure acquistare quelli messi a disposizione da altri. Dunque la Sardex non è:

  • una moneta virtuale;
  • un sistema di baratto

L’obiettivo non è possedere più crediti, ma far girare l’economia: in questo modo l’attività si distacca dalla finanza perché i beni e i servizi prodotti rappresentano la “moneta”, il cui valore è calcolato in Sardex.

Quali sono le parole chiave che possono descrivere questa piattaforma?

  • UNIRE: cioè facilitare la collaborazione fra tutti gli attori economici del territorio;
  • VALORIZZARE: ossia favorire la nascita di nuove relazioni e valorizzarne l’impatto economico e sociale;
  • PROMUOVERE: ancorare la ricchezza al territorio riattivando i consumi e le produzioni locali;
  • SUPPORTARE: offrire un sostegno reale agli operatori economici del territorio.

L’idea di creare questa grande impresa è di cinque amici: Giuseppe Littera, Gabriele Littera, Piero Sanna, Carlo Mancosu e Franco Contu. Oggi, il progetto si è diffuso in altre regioni come in Valle D’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Campania. Come racconta in un’intervista Gabriele Littera, pubblicata dal sito democratica.com, l’intento primario era quello di lavorare nella propria regione: la Sardegna. Ma occorreva inventarsi un’occupazione! Prendendo come spunto il Wir, un circuito di moneta complementare svizzero, la Sardex nasce in un momento di grave crisi nazionale in cui la moneta tradizionale – euro appunto – diventa principalmente riserva di valore, perché la gente aveva paura e non spendeva. Così queste giovani menti, decisero di creare una moneta che non doveva costituire riserva di valore, ma aveva la sua forza maggiore nella velocità di circolazione.

Dunque, la Sardex è un modo per aumentare il potere d’acquisto di singoli e famiglie che produce effetti positivi sulle attività economiche. L’utilizzo è molto semplice e si basa su strumenti d’uso comune: una card fisica; una app e un portale.

Come spiega Littera nell’intervista qui sopra citata, oggi ci sono oltre 4000 imprese associate al circuito, 770mila transazioni registrate, più di 300 milioni di euro (in crediti Sardex) di giro d’affari complessivo, che è in continua crescita. Certo, non è stato semplice realizzare questo impero ma il tutto è stato possibile grazie alla determinazione di questi cinque amici e a uno staff che non si è mai tirato indietro davanti alle avversità. Dunque, sono molti i valori che risiedono in un tale ambizioso progetto: fiducia, reciprocità, mutuo credito e così via.

Ma come funziona? Sono sei i semplici passi da fare:

  1. iscrizione a Sardex.net: dopo la compilazione della richiesta nell’apposito sito sarai ricontattato dai collaboratori sul territorio;
  2. sviluppa la tua strategia: il passo successivo prevede l’elaborazione di un piano su misura per l’impresa dell’interessato. È fondamentale prendere confidenza con gli strumenti, con le regole e con la filosofia della piattaforma insieme allo staff della Sardex;
  3. costruisci il tuo risparmio: successivamente occorre focalizzare gli obiettivi dell’impresa in termini di acquisti e vendite all’interno della rete. Se necessario è opportuno istruire i collaboratori e i dipendenti per non perdere nessuna opportunità con clienti e fornitori;
  4. ora si può iniziare: a questo punto è possibile comprare, spendere farsi conoscere;
  5. accresci il tuo risparmio: integrare Sardex nelle operatività quotidiane facendo riferimento alla piattaforma prima di ogni acquisto, collaborare attivamente con gli altri partecipanti e con lo staff
  6. cresci con Sardex.

È un progetto che funziona e per questo ha ottenuto diversi riconoscimenti come il “Premio Innovazione led 2012”; la nomination agli European Business Awards di Londra nella categoria innovazione; “Bloom Italy 2013”; il premio della Banca del credito sardo nel 2013 per la capacità della Sardex di essersi distinta come una delle più promettenti realtà imprenditoriali dell’isola; premio “capitani d’Europa” nel 2014; premio Startup Italia; “Deloitte Ranking 2016” e così via.

Insomma, Sardex.net è l’esempio lampante che dalle piccole idee si sviluppano i grandi progetti, grazie una buona dose di costanza e di grande determinazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono una ragazza sarda che ama la cultura, la politica e la corretta informazione. Mi sono laureata nella triennale di scienze politiche dell’amministrazione presso l’Ateneo di Sassari (SS), attualmente frequento la specialistica in Politiche Pubbliche e Governance sempre presso l’Ateneo di Sassari (SS). Il mio obiettivo è darvi le informazioni il più corrette possibili e unire a questa tecnicità informativa un pò di emozioni suscitate da racconti che rispecchiano la nostra realtà.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending