Connect with us

Cronaca

Nord-Europa prossima zona rossa

Le ristrettezze messe in campo dall’Italia, dovrebbero far calare esponenzialmente i contagi, come in Cina… ma l’Europa come si comporta di fronte al virus dell’anno? Ce ne parla qui Marcello Saltarelli

Published

on

Marcello, ex-candidato per Volt alle regionali dell’Emilia-Romagna, ha 28 anni. Oltre alla passione per la politica, d’ispirazione neo-europeista, è anche uno studente. Si trova in Belgio, e visto che di spostarsi non se ne parla, lo abbiamo contattato per chiedergli com’ è la situazione.

Come va?

Tutto bene sono un po’ incasinato, il COVID è arrivato anche qui, però non sembra che stiano prendendo le giuste precauzioni.

L’OMS ha dichiarato che si parla di Pandemia, L’Europa come sembra che stia reagendo..?

Male. Vedo ragazzi in gita, sulle bici, in mezzo alla città nonostante vi siano già svariati casi positivi. E si sa che il rischio epidemico è dovuto al contatto indiretto con il virus e non diretto come tutti pensano.

Marcello Saltarelli, 28 anni

Tu studi, l’Università che ha predisposto…?

Praticamente ci hanno detto di rimanere a casa solo se abbiamo problematiche di salute serie. In sostanza non sono state prese le precauzioni che hanno attuato in Italia, soprattutto perché queste disposizioni sono del rettorato e non del governo . La cosa non mi rende certamente propenso a essere sicuro, per me tali disposizioni dovevano scattare almeno una settimana fa.

Sei in isolamento?

No, in quanto non è previsto. ma da domani 14/03, entrerà in vigore il decreto del governo belga. Il governo ha finalmente preso posizione, chiudendo scuole – non università – e bar come in Italia.

La nuova governatrice della BCE ha fatto un paio di dichiarazioni un po’ particolari, che ne pensi?

In un momento di crisi enorme come questo, chiudere in maniera così netta e prendere le distanze da qualsiasi azione straordinaria per evitare il default ai paesi membri più in crisi è stata una scelta irresponsabile, che ha scosso i mercati comportando una fuga di capitali dai paesi già a rischio, come l’Italia, mettendoli ancora più in crisi. La Bce dovrebbe incoraggiare il coordinamento tra i governi con la finalità di attuare misure di espansione fiscale per salvaguardare i redditi di cittadini evitando crolli dei mercati dei titoli sovrani.

Per te l’Unione Europea dovrebbe attuare una direttiva, o un regolamento, provvisorio per arginare questa crisi…?

Sicuramente questa può essere l’opportunità da parte dell’Unione, rimanendo uniti, per aiutare chi è più debole economicamente e dare regole comuni. l’unione in questi periodi è essenziale, spero in risposte celeri da parte dell’Unione. Le parole di Ursula Von Der Leyen mi hanno rassicurato: speriamo in una risposta celere e concreta!

Grazie, appena finisce tutto e ritorni a Bologna ti offro una birra. Un forte abbraccio, Sergio Echamanov

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending