Connect with us

Week News

La Forza delle Idee – Week News 034

Dalla costiera Amalfitana un pensiero sugli ultimi avvenimenti che hanno caratterizzato la scena politica passando per la Puglia ed arrivando in Campania con l’associazione NutriAfrica.

Published

on

La forza delle idee. Davanti ad un paese che vuole tutto e subito bisogna rivendicare la possibilità di aggiungere una riflessione alla nostra classe politica. Stamattina la notizia che proprio in Lombardia e sui treni TAV si ritorna alla piena occupabilità dei posti è preoccupante. L’idea che tutto sia passato è sbagliato, e confido nell’intervento del comitato scientifico per bloccare queste misure che connotano una mancanza di riflessione.

Vi scrivo dalla Costiera Amalfitana, duramente colpita economicamente dalla mancanza di turismo, dove però il rispetto delle regole e del distanziamento fisico viene fatto con puntualità e senza stress per i turisti. Molto strano vedere alcuni lidi semi vuoti, ancora più strano passeggiare per le vie di Positano senza ascoltare la musicalità delle tante lingue dei turisti americani,russi ed europei.

Mentre il governo trova la quadra sul mandare a processo Salvini per il caso “Open Arms” e il leader della Lega si esibisce in una pseudo contestazione per la difesa dello stato di diritto, la situazione per la scuola nonostante le dichiarazioni della ministra Azzolina sono critiche.

Insomma, la forza delle idee e della programmazione vengono ridotte ad un effimero secondo piano che non rende giustizia al paese dove è nato il Rinascimento.

In Puglia arriva il commissariamento del Governo per la doppia preferenza di genere

Siamo tutti indignati per il comportamento di Emiliano che si fa commissariare dal governo per l’inserimento della doppia preferenza di genere alle prossime regionali pugliesi, e nel contempo c’è l’imbarazzo grillino nel contrastare l’abolizione dei decreti (in)sicurezza di Salvini come proposto da Italia Viva, PD e LEU per progettare un sistema di accoglienza italiano ed europeo che parte dall’esigenza di umanità e di sicurezza pubblica.

L’esigenza delle Riforme

In questo quadro generale dove sembra che tutti attendano settembre per la ripresa dell’attività parlamentare non posso che sostenere l’appello che viene lanciato da Italia Viva di aprire il Parlamento e farlo lavorare sulle riforme che possano davvero dare una spinta economica al nostro paese. Non basta avere avuto i miliardi il Recovery Found o aderire al MES (scommettiamo un caffè che dopo le Regionale i 5 Stelle aderiranno?), l’Italia ha bisogno di modifiche strutturali e di rinnovamento nei vari settori pubblici e privati.

Pensare ad un nuovo “Jobs Act” con una forte decontribuzione fiscale per chi assume, e un’abbassamento di quota IRPEF per imprenditori e di IVA per le partite aperte dagli Under 35 sono le per me le idee da mettere in campo.

In Campania…

In Campania ci sono quasi più candidati che votanti, una bella richiesta di partecipazione e spero anche di proposizione di programmi per una Campania migliore. Ma oltre i candidati, oggi vi voglio raccontare una storia che potrebbe diventare tranquillamente la trama di una sentire tv su Netflix.

La storia è quella dell’associazione NutriAfrica, del mio amico (sono orgoglioso di questo titolo) Vincenzo Armini, già dottorando alla Federico II Dipartimento di Agraria, che ormai da oltre 3 anni sta lavorando al crowdfunding e alla costruzione di un impianto in Uganda che attraverso la produzione di un prodotto nutriente (una crema tipo “Nutella”, ma assolutamente sana e senza grassi) potrebbe risolvere il problema della denutrizione infantile e non solo del paese africano.

È una storia da Netflix perché Enzo è partito da zero, con poche risorse e solo voglia di aiutare e di studiare, a persone come lui purtroppo le complessità burocratiche italiane ed europee non danno una mano per chiedere fondi per sviluppare il suo progetto che sono frutto di donazioni private. Grazie a lui e a questa esperienza che ho conosciuto grazie ai nei confronti fatti nel nascente Forum della Città metropolitana di Napoli ho rivalutato il concetto di politica oltre quella fatta per i fini elettorali.

Ad Ercolano

A proposito di elezioni, ad Ercolano si vota ed io sosterrò il sindaco uscente Ciro Buonajuto, si deve fare di più per la città e lui per me è la persona giusta per preparazione ed empatia per il prossimo. Vedo molto deserto di idee attorno ad un’alternativa a Ciro, perché non ho mai creduto ad una unione meramente elettorale che vede liberali, sovranisti e populisti insieme.
Cercherò di proporre idee e necessità del territorio portando un contributo al programma della coalizione che sosterrà Ciro. Chiunque abbia un’idea, una richiesta o un’esigenza la può scrivere su Facebook, Instagram o per mail.
Ercolano la miglioriamo davvero, insieme!

Tazzina di caffè: sta settimana non ho avuto tempo per la lettura, ma su Netflix vi consiglio la visione di “Altro che caffè” una serie molto interessante su come la legalizzazione dell’uso di droghe leggere possa creare opportunità di lavoro distruggendo il seme dell’economia criminale.

Un abbraccio,

Alfredo

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Praticante Avvocato. 26 Anni. Vivo ad Ercolano (NA). Mi interesso di Politica e amo la Pallacanestro. Sono Consigliere del Forum dei Giovani di Ercolano, Coordinatore del Comitato Territoriale di Italia Viva Ercolano e Capo Allenatore per la Prima Divisione dello S.C. Ercolano. Mi piace scrivere di politica, cultura, sport e sono un grande tifoso del Napoli.

Trending