Connect with us

Cultura

Il Cinema Ritrovato 2020 a Bologna

Il Cinema Ritrovato 2020 di Bologna alla sua XXIV edizione, causa coronavirus slitta dal suo consueto appuntamento di fine Giugno a fine Agosto: dal 25 al 31 Agosto.

Published

on

Grazie all’impegno e al sostegno del Comune di Bologna, anche quest’anno il Cinema Ritrovato raggiunge la sua 34esima edizione. Il festival conosciuto come paradiso dei cinefili non solo bolognesi ma che arrivano da tutto il mondo, si prepara ad aprire le sue porte dal 25 al 31 Agosto a Bologna.

Saranno 400 i film che si potranno visionare in 7 sale e in 3 arene all’aperto (compresa la meravigliosa Piazza Maggiore) in modo da offrire più possibilità agli spettatori in quest’anno particolare di distanziamento. Tutte le proiezioni saranno accessibili solo su prenotazione online, i posti saranno distanziati e agli spettatori sarà richiesto di indossare la mascherina fino al raggiungimento del proprio posto e di igienizzare le mani.

Il Festival é noto per le sue sezioni che viaggiano tra “spazio” e “tempo” e anche l’edizione di quest’anno lo fa: le sezioni che faranno parte di questa edizione ve le elenchiamo di seguito e al sito si possono trovare tutte le informazioni riguardanti il festival.

Per questa XXXIV edizione avremo: IL SECOLO DEL CINEMA: 1900, L’INVENZIONE DELL’AMORE, HENRY FONDA FOR PRESIDENT, Gösta Werner IL SENSO DELLA PERDITA, BUSTER KEATON! 2020, PIONIERE DEL CINEMA IN UNIONE SOVIETICA, CINEMALIBERO 2020, SUPER 8MM E 16 MM PICCOLO GRANDE PASSO, IL SECOLO BREVE DI KONRAD WOLF, YUZO KAWASHIMA: L’ANELLO MANCANTE, CENTO ANNI FA: 1920, VENEZIA CLASSICI, RITROVATI E RESTAURATI 2020, THE FILM FOUNDATION 30, DOCUMENTI E DOCUMENTARI 2020, MARCO FERRERI RITROVATO.

Per “Cento anni fa: 1920” ricordiamo essere l’anno di grande cambiamento cinematografico con un aumento esponenziale della produzione cinematografica. I generi della produzione di questi anni sono stati tanti e il festival ha deciso di puntare ai film d’avventura scegliendo ad esempio tra i tanti grandi registi Germaine Dulac, Ernst Lubitsch e André Antoine. Immancabili come ogni edizione anche il cinema muto e una selezione di cortometraggi.

Per il cinema muto quest’anno la sezione “Buster Keaton!” con i nuovi restauri di The Balloonatic , The Boat, The Saphead e il film che ha chiuso la sua carriera Spite Marriage. Famosi, imperdibili e suggestivi in ogni edizione sono i cineconcerti realizzati in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna, dove le proiezioni dei muti prendono vita grazie all’Orchestra del Teatro Comunale che ne fa parlare le immagini.

Durante il festival sarà realizzata all’interno della Biblioteca Renzo Renzi accanto al Cinema Lumiére “Il cinema ritrovato Book Fair”, ogni giorno dalle 9.00 alle 18.30 attende gli appassionati con una vastissima scelta di dvd, libri, blu ray e gadgets con edizioni curate dalla Cineteca ma anche altre edizioni nazionali e internazionali.

Novità di quest’anno sara’ la versione streaming del festival, creata appositamente per chi non può raggiungere il festival fisicamente o semplicemente per chi preferisce in quest’anno particolare godersi il cinema da casa .

Per cinefili accaniti o meno, questo festival rimane sempre un grande appuntamento per tutti gli appassionati in giro per il mondo e se non lo conoscete ancora merita una visita o un abbonamento streaming. Il cinema é arte che racconta vite e storie, ed entra a far parte della nostra. Come dice Alessandro Bergonzoni:

“Posizione del visionario: noi seduti e il cinema sopra”.

Buon festival!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nata a Bologna il 10/06/1990. Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne all’Universitá di Bologna. Appassionata di musica, cinema, danza, teatro, arte e sostenitrice della cultura in generale come valore aggiunto.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending