Connect with us

Musica

Gli Overture:” Una relazione, abbagliata dall’amore, è uno scudo per ogni partner”

Gli Overture sul loro ultimo pezzo: “Una relazione, inizialmente abbagliata dall’amore, tende a nascondere i modi di essere reali del proprio partner.”

Published

on

Dati i numerosi apprezzamenti sull’intervista ai Legno abbiamo pensato di creare uno spazio per poter dare visibilità ai giovani cantanti emergenti che provengono da realtà molto diverse tra loro e che sicuramente possono darci un contributo abbastanza importante. Abbiamo così deciso di aprire questo spazio in collaborazione con l’agenzia di promozione digitale Red&Blue, agenzia che si occupa di dare delle possibilità, delle occasioni ai giovani talentuosi della nostra Italia. Eccoci dunque qui a parlare di musica con il primo gruppo che intendiamo farvi conoscere, gli Overture!

  • Chi sono gli ” Overture” ?

Gli Overture sono una band di Alessandria nata nel 2018. Il gruppo è formato da Davide Boveri (classe ’97, Voce), Jacopo Cipolla detto “Cip” (classe ’02, Basso), Andrea Barbera (classe ’97, Chitarra e Tastiere) e Giacomo Pisani (classe ’01, Batteria e Percussioni). Ogni componente della band arriva da mondi musicalmente diversi. Stiamo cercando di portare avanti un progetto musicale che deve ancora partire, secondo noi. Essendo una band, abbiamo bisogno di trovare la nostra strada, per questo stiamo provando diversi generi musicali. Inoltre, in questo periodo, non riusciamo ad esporci senza concerti: la nostra vera forza sono i live. Cerchiamo, però, di farci strada attraverso i nostri singoli digitali promuovendoli tramite i vari canali social. È una situazione difficile, speriamo che questo periodo passi in fretta.

  • Il vostro gruppo nasce dal sogno nel cassetto di quando si è teenagers o rappresenta l’inizio di un cammino musicale concreto?

A questa domanda non sappiamo darti una risposta precisa. Noi cerchiamo di vivercela, come d’altronde ogni ragazzo giovane ambizioso, nella maniera più naturale possibile e meno inquadrata. Al giorno d’oggi, ognuno inquadra il proprio artista causando di fatto una limitazione alla sua evoluzione musicale. Il nostro obiettivo è raggiungere il grande pubblico, ma non è la nostra prerogativa. Vogliamo evitare di farci divorare dalla logica del mercato.

  • Sono come non pensavi tu“: quale tema tratta e perché questo titolo?

Il brano è stato pubblicato, su tutte le piattaforme digitali, il 26 Novembre. È un brano sentimentale che si inserisce nel finto contesto amoroso. Una relazione, inizialmente abbagliata dall’amore, tende a nascondere i modi di essere reali del proprio partner, è una sorta di scudo che non ci permette mai di farci conoscere fino in fondo.

  • Da cosa si differenzia dagli altri brani sentimentali già presenti sulle varie piattaforme digitali?

Innanzitutto è stato registrato su una base suonata dai noi, quindi con strumenti. E questo richiede un sacco di impegno. Ma la differenza principale è che non si tratta, come può sembrare al primo ascolto, di una canzone limitata al semplice rapporto sentimentale, è una sfaccettatura di quello che potrebbe essere un vero e proprio brano d’amore.

  • Quali sono i vostri progetti futuri?

In questo momento pensiamo che uscire con un album sia deleterio. Cercheremo di fare uscire vari singoli, senza però mai determinare il nostro genere musicale. Al momento, infatti, non sappiamo ancora se dedicarci pienamente ai generi mainstream del momento, ad esempio l’indie. Oppure fare “musica da band“, nel senso molto più suonata e incentrata sui nostri gusti. Al momento è troppo presto per decidere.Di certo, possiamo dirti che avremo nuova musica sicuramente per l’anno prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Trending