Connect with us

Cultura

Il Controcampo: arriva l’opening weekend di School of Mafia

School of Mafia è un film diretto da Alessandro Pondi e prodotto da Rodeo Drive in uscita nelle sale questa settimana, e che è apparso nei botteghini precisamente lo scorso giovedì. Vediamo di cosa parla…

Published

on

School of Mafia è un film diretto da Alessandro Pondi e prodotto da Rodeo Drive in uscita nelle sale questa settimana, e che è apparso nei botteghini precisamente lo scorso giovedì. Nella ripresa delle sale e di tutte le attività diventa sempre più importante supportare film italiani e sostenere la nostra industria locale, e cosa c’è di più italiano di una commedia che prende in giro la mafia?

Trama e cast

Nominato già su svariati canali radio e su Che tempo che fa, il film vede protagonisti Joe (Guglielmo Poggi, Smetto quando voglio), Nick (Giuseppe Maggio, Baby) e Tony (Michele Ragno), tre giovani italoamericani figli di boss mafiosi italiani a New York. In virtù della longevità del loro “business di famiglia”, i tre padri (Emilio Solfrizzi, Fabrizio Ferracane e Paolo Calabresi) guardano con occhi preoccupati i propri figli: uno è un istruttore di ballo, uno un’aspirante rockstar e l’ultimo è addirittura un cadetto della New York Police Department.

I padri decidono quindi di far rapire i tre figli e di portarli in Sicilia, alla “scuola” di don Turi U’ Appicciaturi (Nino Frassica) e Salvo U’ Svizzero (Maurizio Lombardi) per diventare dei veri mafiosi. I tre ragazzi vivranno avventure delle più bizzarre nelle campagne siciliane, e dovranno confrontarsi con un gran dilemma: seguiranno la tradizione mafiosa familiare o decideranno di intraprendere la loro strada autonomamente?

Una commedia avvincente, tra azione e tradizioni

Pieno di momenti esilaranti e di azione, consiglio la visione di questo film a coloro che vogliono passare una bella serata e ridere in compagnia delle contraddizioni di questo nostro Sud Italia. Gli stupendi paesaggi della Puglia (e specialmente Nardò e le sue marine) rivestono i panni della sorella Sicilia per un film che valorizza molto il paesaggio mediterraneo. Non mancano discussioni che portano riflessioni e ironia su elementi che oggi ci interessano molto da vicino.

Dulcis in fundo…

Ultimo dettaglio: cercatemi nei titoli di coda! Mi sono molto divertita a lavorare a questo film, e conoscere dal vivo così tanti professionisti, sia dietro che davanti alla videocamera, è stata un’esperienza che mi ha insegnato quasi tutto quello che so, e che ripeterei ancora e ancora.

Professionisti come Nino Frassica, Emilio Solfrizzi, Paola Minaccioni, Paolo Calabresi, Fabrizio Ferracane e Gianfranco Gallo hanno tantissimo da insegnare ai giovani che si approcciano a questo lavoro, mentre la generazione più giovane composta da Guglielmo Poggi, Giuseppe Maggio, Michele Ragno, Giulia Petrungaro e Giulio Corso portano una svolta di dinamicità all’intreccio del film.

L’esperienza mi ha consentito di confrontarmi con gli sforzi e i tempi di una grande produzione cinematografica, con orari lunghi e turni stancanti. A volte credevo di non riuscire a farcela, ma ho messo insieme tutte le mie forze per non mollare, e alla fine la soddisfazione di vedere il proprio nome sul grande schermo a fine film vale più di qualsiasi sforzo.

Spero che il film vi piaccia e che vi porti con sé nell’ardente Salento (la mia terra), per un viaggio che sa di commedia, crimine, western e azione. Buona visione!

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Margaret Duggan, studentessa italoamericana classe '96, proveniente da Lecce. Laureata in Cinema e Televisione alla California State University Northridge a Los Angeles e studentessa magistrale di Cinema, Televisione e Produzione Multimediale a Bologna, ho lavorato a produzioni cinematografiche sia studentesche che professionali. Nel tempo libero mi piace andare in campeggio, nuotare, leggere, e ovviamente guardare film! Con la mia rubrica "Il Controcampo" vorrei mostrare ai miei lettori i lati meno conosciuti dell'industria del cinema. Insieme possiamo proiettarci nei teatri di posa, negli uffici di produzione, nei camerini degli attori, ed esplorare tutte le stanze della "fabbrica dei sogni"!

Trending