Connect with us

Cultura

“L’altra metà delle note”: il primo romanzo della violinista Laura Marzadori

Laura Marzadori, bolognese di 32 anni, è primo violino dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. “L’altra metà delle note” è il suo romanzo d’esordio, edito Harper Collins.

Published

on

Occhi azzurri che parlano di un’anima sensibile, capelli biondi e morbidi che le cadono sulle spalle, Laura Marzadori, autrice de “L’altra metà delle note” edito Harper Collins, è una giovane violinista di 32 anni che ha tutte le carte in regola per raggiungere il successo.

Diventa primo violino del Teatro alla Scala di Milano vincendo a soli 25 anni il concorso, con giudizio unanime della commissione presieduta da Daniel Barenboim. Un traguardo che la porta a essere conosciuta in tutto il mondo. Laura oltre alla musica ha una spiccata passione per la moda che lei stessa definisce un altro mezzo per esprimere la propria personalità.

Con questo suo primo romanzo, Laura si racconta attraverso la voce della protagonista Tina, che possiede molte caratteristiche simili a lei.

Il romanzo

Tina inizia piccolissima, all’età di 3 anni, a prendere in mano il violino e a suonare. Deve affrontare molti ostacoli e molte paure che il percorso per diventare musicista gli mette sul cammino. Deve lasciare la sua città natale per andare a studiare altrove, deve affrontare le ansie e le preoccupazioni che ogni prova reca con sé.

Ma sopra ogni cosa, il suo sogno e il suo desiderio le donano quella tenacia che la porterà lontano. Studia e si impegna, affiancata da un innato talento che tutti le riconoscono. Molte delle figure autorevoli che si trova a fianco durante il suo percorso avranno impatti importanti su di lei anche a livello psicologico, tanto da farla mettere in discussione su molti aspetti nel suo intimo.

Un romanzo che non ci narra solo le vicende di una carriera di una giovane violinista ma che a suo modo anche in visione introspettiva ci svela il rovescio della medaglia di una vita all’insegna dei sacrifici e dello studio.

Impegno, talento e molto di più

Dalla storia di Tina si può rilevare quante siano molteplici le componenti importanti per raggiungere il successo, e che una sia importante e complementare all’altra. Vari tasselli che si compongono a formare un percorso che diventa carriera. Non solo per gli appassionati della musica, ma anche per chi desidera immergersi in una lettura dove passione, sacrificio, emozione, sogni e tenacia sono il filo conduttore.

Laura Marzadori con questo suo primo romanzo ci dimostra non solo di essere un’eccellente violinista, ma anche una penna che racconta col cuore in mano. Spogliandosi di tutta la superficie e abbandonandosi ai suoi aspetti più nascosti.

C’è tanto bisogno di questa bellezza. Dove c’è, andiamocela a prendere.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Nata a Bologna il 10/06/1990. Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne all’Universitá di Bologna. Appassionata di musica, cinema, danza, teatro, arte e sostenitrice della cultura in generale come valore aggiunto.

Trending