Connect with us

Cultura

Beatrice Galelli: La Cina di oggi in otto Parole

Un impero durato millenni e uno degli stati più popolosi al mondo: questo è la Cina, che oggi passa sotto l’analisi di Beatrice Galelli nel suo libro “la Cina di oggi in otto parole” per il Mulino.

Published

on

Un impero durato millenni; una potenza mondiale in continua ascesa; uno tra gli stati più popolosi al mondo: questo e tanto altro è ed è stata negli anni la Cina, che oggi passa sotto l’analisi dell’attenta Beatrice Galelli, docente di sociologia dei Paesi Asiatici all’Università di Bologna e autrice per Il Mulino di La Cina di oggi in otto parole. Nel saggio, il Paese viene descritto e definito attraverso otto concetti chiave- uno per ogni capitolo: Fuqiang (prosperità e potenza), Nazione cinese, Sviluppo, Armonia, Civiltà, Spirito, Popolo e Democrazia.

Sono tutte parole riprese dal discorso del presidente e segretario del partito comunista cinese, Xi Jinping, che possono quindi ben riassumere le intenzioni politiche del prossimo futuro per il Paese della Seta.

Grande Muraglia Della Cina, Pechino, Cina, Asia, Cinese

In ogni capitolo, quindi, è possibile scoprire, attraverso un excursus politico, culturale e sociale della storia della Cina, alcuni aspetti della complessa potenza contemporanea. Non mancano certo riferimenti ad avvenimenti e importanti spunti su temi di rilevanza nazionale che hanno interessato o interessano ancora questo Paese: dalla rivoluzione culturale alla sostenibilità ambientale, dalla questione delle minoranze etniche cinesi alla classe politica attuale o delle generazioni precedenti.

Tuttavia, il rigore scientifico che viene mantenuto per tutto il saggio e la specificità dei contenuti, proveniente da una penna esperta come quella della docente, potrebbe rendere di difficile comprensione il testo a chi è alle prime armi, ma rimane comunque un saggio accademico utile sicuramente a chi già è appassionato e ha voglia di approfondire le affascinanti dinamiche che hanno reso la Cina ciò che è oggi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono nata nel 2001, ho frequentato il liceo scientifico a Viterbo e ora studio Lettere moderne a Bologna. Ho iniziato a lavorare per La Politica del Popolo come correttrice di bozze e ora gestisco la rubrica di filosofia del martedì.

Trending