Connect with us

Sport

Icardi: storia di un calciatore che sognava d’essere tronista

La triste dimostrazione di come gossip e social hanno rovinato uno dei numeri 9 più forti in circolazione.

Published

on

Questa settimana si è tornato a parlare molto di Mauro Icardi, attaccante al momento nella rosa del Paris Saint-Germain. Finalmente, si potrebbe dire, peccato che ancora una volta ciò che fa discutere del calciatore abbia a che fare con tutto fuorché con il calcio, e questa non è certo una novità. 

Ancora una volta, la sua relazione con la nota Wanda Nara si fa largo sulle prime pagine dei giornali di gossip (e non solo), regalandoci così un nuovo capitolo di una saga di bassa lega di cui nessuno sentiva il bisogno. Ecco la contorta e mai felice storia di Mauro Icardi, un calciatore che sognava d’esser tronista. 

La saga 

Disturba quasi entrare nel dettaglio degli avvenimenti di coppia che questi due, Icardi e Nara, sbandierano davanti ai loro milioni di followers, ma è importante una loro generica analisi per osservare da vicino la rovinosa caduta del talento calcistico di Icardi.

La loro storia è sin da subito materiale dei quotidiani gossip poiché coinvolge un altro calciatore, Maxi Lopez, in una storta di triangolo amoroso degno dei migliori Far West. Wanda Nara diventa in poco tempo la procuratrice del giocatore, ne gestisce dunque gli interessi economici e lavorativi, e lo fa a modo suo, facendo parlare molto di sé e molto meno delle prestazioni del suo assistito. 

Tra le esternazioni discutibili della manager vi sono quelle nel periodo di addio all’Inter, quando era chiaro al mondo che nessun membro della società nerazzurra volesse tenere in rosa Icardi e che tutti stessero lavorando per trovare una soluzione lontana da Milano per il giocatore. Proprio in questo periodo, Wanda Nara parla a Tiki Taka della situazione, senza comunicati ufficiali o dichiarazioni formali degne del ruolo che ricopre, ma si lascia andare ad un tenero pianto ricordando quanto in realtà Icardi sia legato alla città e come alcuni dirigenti (senza fare nomi) stiano ancora remando in suo favore. 

“L’Inter è la nostra famiglia e non ce ne vogliamo andare, non vogliamo lasciare il club. – e continua – Non avrei mai pensato che sarebbe successo. Tutta la nostra famiglia è interista, Mauro Icardi è il primo a credere in questa squadra e vuole trascinarla. Siamo sempre in contatto con l’Inter ma l’ho scoperto tramite Twitter. Alcuni dicono che una fascia non ti cambia: a Mauro è come se avessero tolto una gamba”.

Dopo la confessione in diretta tv, le parole della procuratrice hanno fatto il giro del web facendo parlare a lungo esperti e non, costringendo Beppe Marotta a intervenire telefonicamente alla trasmissione dando la loro versione dei fatti e sottolineando come non fosse quella la situazione ideale di cui discutere di certe tematiche. 

“Intendiamo stemperare tensione, dare serenità a Icardi e Wanda perché l’ho vista piangere: ci vediamo prestissimo per parlare. Noi facciamo tutto il bene per l’Inter, per Mauro, per lei e per i tifosi. Non è stato un provvedimento disciplinare (mettere Icardi fuori rosa ndr): quando si gestisce un’azienda bisogna prendere delle decisioni e questa è stata fatta a malincuore ma doveva essere presa per i motivi che sappiamo e che non vanno esternati in questa sede.”

Il giocatore passò dall’essere idolo della tifoseria al diventare oggetto di numerose critiche per i vari atteggiamenti non professionali che dimostrò fuori dal campo. Allo stesso modo, passò dall’essere un numero 9 con pochi eguali in Europa al diventare riserva della riserva in Francia, dove non solo non trova continuità ma nemmeno più sé stesso. 

L’ultimo capitolo 

Nella stellare squadra parigina, Mauro Icardi risulta un pesce fuor d’acqua per appassionati e tifosi che non mancano occasione per far notare alla dirigenza e al giocatore stesso questa sua inadeguatezza, specie considerato il copioso stipendio percepito. 

L’infelicità del tifo è stata ampliata quando negli scorso giorni è esplosa una nuova questione tra Wanda Nara e il marito: la donna ha pubblicato un’eloquente storia instagram in cui denunciava un tradimento da parte di Icardi con toni non pacati e a questo è seguito un infantile botta e risposta tra i profili dei due. Più Wanda Nara rivendicava la sua nuova libertà con tanto di mano senza anello, più Icardi pubblicava foto dei due con romanticissimi messaggi volti alla riconquista della moglie.

In tutto questo, ciò che è rilevante è che il giocatore non si è presentato agli allenamenti (il che equivale a stare a casa dal lavoro senza giustificazioni mediche) non venendo di conseguenza nemmeno convocato per la sfida di Champions. L’ultima disperata mossa di Icardi è stata smettere di seguire ogni profilo su instagram eccetto ovviamente uno, quello della moglie. 

Non ci è ancora chiaro come andrà a finire, quello che ad oggi sappiamo è che Icardi ha smesso di seguire anche quel profilo per cui percepisce all’incirca 10 milioni di euro a stagione: il calcio. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Ciao! Sono Giulia, ho 20 anni e vivo a Modena. Ho iniziato a scrivere per alcune testate giornalistiche occupandomi di sport, mia grande passione, per poi focalizzarmi su attualità, politica e comunicazione. Mi sono sentita dire migliaia di volte che le donne nel mondo dello sport hanno semplicemente una funzione di "accalappia-ascolti". Vivo nell’utopia, che spero non rimanga tale, di rendere protagonista il contenuto di ciò che dico, non l’involucro.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending